Gucci con un buco

    Gucci con un buco.

    Questa frase è uno scherzo continuo che ho con mia figlia e ora socia in affari, Margot Adams. Siamo entrambi colpevoli di aver indulgere eccessivamente al consumismo della moda nel corso degli anni. Sono stata l'acquirente delle occasioni e la regina delle rivendite della scorsa stagione. Margot era la ragazza della moda veloce e delle ultime tendenze con un budget limitato. Avevamo uno scherzo continuo quando sfoggiava con orgoglio un nuovo top acquistato da Zara o Forever 21. Le dicevo che avrei comprato un top Gucci allo stesso prezzo. Il suo ritorno? "Gucci con un buco."

    Sono felice di dire che entrambi stiamo ridimensionando il nostro consumismo della moda. Compro quasi esclusivamente da rivendite, aste o negozi dell'usato. Margot è felice di indossare gli ultimi stili attraverso il suo abbonamento a Rent-the-Runway. Entrambe queste tendenze stanno prendendo piede nella società poiché tutti noi cerchiamo di ridurre, riutilizzare e riciclare nello spazio della moda.

    L'altro giorno ho tirato fuori un maglione Gucci preferito (acquistato anni fa al Rosa's Closet di East Grand Rapids, MI; e parte della mia ispirazione per il top a strati con profondo scollo a V e maniche lunghe). Quando l'ho indossato, sono rimasto sgomento nel vedere che c'era un buco di tarma!

    Sono cresciuto nelle zone rurali del Michigan occidentale. La mia famiglia era frugale sia per filosofia che per necessità. Abbiamo comprato poco. Abbiamo riutilizzato spesso. Abbiamo riciclato riparando e riutilizzando secondo necessità. Sono rimasta scioccata e imbarazzata la prima volta che mi sono resa conto che ero l’unica nella mia classe di seconda elementare a “ramendare” i buchi nei suoi calzini!

    Non rammendo più i calzini, anche se forse dovrei. Tuttavia, riparo i bellissimi maglioni, cappotti e altri indumenti che vengono scartati da altre donne alla moda. Indossare abiti riparati non è più motivo di imbarazzo per me. È un motivo di orgoglio e una sfida creativa. Ho riparato velocemente il buco nel mio maglione Gucci e l'ho indossato per la giornata.

    Ridurre, Riutilizzare, Riciclare è certamente un inizio nella spinta verso una società più sostenibile. Ma non dobbiamo dimenticare la quarta, importante R: Riparazione. Investire un po’ di tempo e risorse per riparare ciò che abbiamo per dargli una vita più lunga sosterrà i nostri maggiori sforzi collettivi per riparare il nostro clima.

    Anche se devo ancora adottare la tendenza del "riparatore visibile" di Kate Sekules di visibilemending.com, tengo un ago un filo vicino; e spero di recuperare il ritardo con le riparazioni durante la chiusura del Cornonavirus. Quando alla fine tornerò nel mondo, indosserò con orgoglio Gucci con un buco.